Tecnologia

Software OS per le PA

L’art. 68 del CAD (Codice dell’Amministrazione Digitale – D.Lgs. 82/2005) disciplina le modalità e le procedure per l’acquisizione di software da parte della Pubblica Amministrazione , prevedendo l’analisi comparativa tra le diverse soluzioni espressamente indicate.

Recentemente, con la legge n. 134 del 7 agosto 2012 (di conversione con modifiche del decreto legge n. 83 del 22 giugno 2012 sulle modifiche urgenti per la crescita del Paese) è stata apportata una significativa modifica al predetto art. 68 del CAD.

L’acquisizione di software libero o a codice sorgente aperto (o il ricorso a soluzione già sviluppate all’interno della P.A.) è divenuta la regola, mentre l’acquisizione di software di tipo proprietario mediante licenza d’uso costituisce ora l’eccezione (il riferimento alle sole licenze d’uso appare tuttavia anacronistico, se si pensa alle altre modalità di fruizione del software: ASP, Cloud, etc.).

Testo comparato dell'articolo 68.

I contesti applicativi affrontati nel tempo da GisWeb hanno consentito il consolidamento di concetti, tecniche, esperienze e software utili a configurare soluzioni altamente integrate, senza snaturare le caratteristiche native di ciascuna componente.

GisClient

GisClient è un software sviluppato per l'ambiente web che permette la gestione di progetti GIS evoluti, mediante l'utilizzo di funzionalità semplici.

Dispone di un insieme completo di strumenti potenti e flessibili per creare Progetti e Servizi di consultazione di informazioni geospaziali in modalità GIS: oltre alla mappa, gli strumenti di navigazione, interrogazione, di stampa e le regole di accesso.

Offre un'interfaccia di amministrazione intiuitiva e potente, adatta alla creazione e gestione di progetti che possono essere semplici o estremamente complessi, supportando funzioni gestionali o di analisi in ambito di Data Warehouse.

GisClient è sviluppato nel rispetto dei paradigmi SOA (Service-Oriented Architecture), orientato al supporto di Web Services e rispondente agli standard di settore OGC (Open Geospatial Consortium).

GisClient è Open Source, rilasciato con licenza GNU/GPL 3.

Zope

Zope è un Framework di sviluppo inclusivo per applicazioni web, che fornisce strumenti ed un ambiente indipendenti.

E' interamente scritto in Python e può essere ulteriormente esteso mediante script Python.

I sistemi operativi supportati dal Framework sono Windows, Mac OS, Linux, Solaris e BSD.

Garantisce soluzioni complete e sofisticate ai problemi di sicurezza, possiede un web server interno, supporta gli standard SOAP, XML-RPC e grande interoperabilità.

Plone

Plone è un CMS molto potente e diffuso che permette una gestione semplice dei contenuti di un sito web, di qualsiasi dimensione.

E' il prodotto più celebre tra quelli sviluppati sul Framework Zope.

E' estensibile nelle funzioni grazie a oltre 1700 prodotti, tutti gratuiti e rilasciati con licenza di tipo Open Source.

Supporta il versioning dei contenuti, è tradotto in 40 lingue, risponde a tutti i requisiti internazionali di accessibilità ed è estremamente sicuro, estendendo ulteriormente le funzionalità di Zope.

Plomino

Plomino è una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni Zope/Plone, in ambiente grafico visuale.

 

[PAGINA IN COSTRUZIONE]